LocandinaTerezin-1Per la giornata della memoria che si è svolta il 27 gennaio 2018 (come ogni anno), Teatrolà ha organizzato uno spettacolo teatrale realizzato dai bambini dell’istituto comprensivo Oltrarno.

Ricordiamo a tutti il giorno: 31 gennaio 2019 ore 17.00 (5.00PM) presso “Le Murate- Progetti Arte Contemporanea

Il progetto nasce dalla scoperta di un libro per bambini sul campo di concentramento di Terezin scritto da un amico. Affrontare l’argomento della deportazione e lo sterminio di esseri umani è sempre difficile e molto duro, ma volevo presentare una realtà che riguarda i ragazzi ad altri ragazzi, perché pensavo si sarebbero sentiti più coinvolti se i soggetti della storia avevano la loro stessa età.

Ho iniziato la ricerca, leggendo libri, guardando documentari e interviste e quello che affiorava era il desiderio di vivere da parte dei prigionieri e ricostruire una vita normale, anche se reclusi in uno spazio limitato.

Gli abitanti di Terezin erano principalmente artisti, ma anche soldati della prima guerra, scienziati e tanti bambini e ragazzi.

All’interno del campo, oltre alle mansioni giornaliere imposte dai nazisti le persone cercavano di sviluppare la cultura e le loro passioni artistiche, scrivendo poesie, dipingendo quadri e suonando musica o organizzando una scuola per i bambini.

Questo fu un ottimo spunto per il regime che volle mostrare la benevolenza nei confronti del popolo ebraico girando un documentario in cui tutti i reclusi fingevano di essere felici, ben nutriti, che si divertivano giocando a calcio o suonando e cantando nell’opera lirica Brundibar.

Le testimonianze dei sopravvissuti e le poesie rimaste hanno rivelato il vero lato della vita a Terezin, fatta di soprusi, ma anche di speranza, di storie d’amore e di amicizia.

Lo spettacolo “I ragazzi di Terezin” vuole raccontare un po’ tutto questo, con semplicità, partendo dai racconti dei testimoni del sopruso, citando poesie scritte dai prigionieri e attingendo da uomini sensibili alla causa dell’uguaglianza e della libertà come Martin Luther King e John Lennon.

Gli attori dello spettacolo sono studenti di terza media dell’Istituto Comprensivo Oltrarno, che hanno accettato con entusiasmo di far parte di questo progetto.

(Testo a cura di Alessandro Grisolini.)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.